Electronic Arts: risultati entusiasmanti e prospettive per il prossimo anno

La scorsa settimana la software house Electronic Arts, durante l’annuale incontro con gli azionisti, ha fatto il punto sull’andamento non solo finanziario ma anche sulle prossime uscite dei propri titoli. Il 2018 è stato, secondo i responsabili economici, un anno segnato da ottimi risultati che dimostrano la solidità dell’azienda con una decisa crescita dei ricavi grazie anche all’aumento considerevole dei giocatori attivi nei suoi popolari franchise.

In quell’occasione è stato pure affrontato il problema tanto controverso delle assai note casse premio e microtransazioni ritenute da alcuni paesi come il Belgio, l’Olanda e le Hawaii alla stessa stregua del gioco d’azzardo e pertanto perseguibili a norma di legge. Nel caso specifico di FIFA 18 Ultimate Team, il CEO Andrew Wilson ha ribadito, come riportato da alcune organi di stampa, che non vi è nulla di illegale in quanto: “In primo luogo i giocatori ricevono uno specifico numero di oggetti in ogni pacchetto FUT, e in secondo luogo non offriamo né autorizziamo alcun sistema che consenta di rivendere questi oggetti per ottenere denaro reale” e ha sottolineato la collaborazione con le autorità competenti perché ci sia il massimo controllo sulle operazioni durante il gioco nella massima trasparenza possibile.

Entrando poi nel merito delle IP, Electronic Arts, ha calendarizzato le uscite. Nel periodo compreso tra Luglio e Settembre ritorneranno i nuovi capitoli delle sue serie sportive più apprezzate: FIFA, Madden, NHL e NBA Live; verso fine anno, la data però è ancora avvolta dal mistero, ci sarà il ritorno di Battlefield mentre nei primi mesi dell’anno prossimo dovrebbe finalmente vedere la luce l’atteso Anthem, sviluppato da BioWare.

Per quanto riguarda quest’ultimo sono emerse notizie interessanti, che lasciano ben sperare sul risultato finale. Innanzitutto Casey Hudson, General Manager di BioWare ha messo in evidenzia che si sta lavorando assiduamente per offrire un prodotto che regali un’ottima esperienza di gioco sia da soli che in cooperativa con gli amici in un mondo vasto e in continuo mutamento. Per tale motivo le risorse che inizialmente erano state destinate a realizzare i DLC di Mass Effect: Andromeda sono state indirizzate invece proprio sul progetto in via di realizzazione. Inoltre è stato promesso che il gioco in questione non subirà downgrade: infatti si spera davvero che la grafica mostrata nel trailer sia completamente mantenuta tale e quale.

Una stagione, dunque, questa, per il marchio statunitense intensa sotto tutti i punti di vista che non può fare che contenti i suoi numerosissimi fan.

Altre storie
MSI H270 | ATX Per ogni tipo di gamer