Gamescom 2018: un successo di pubblico e di critica

Le aspettative che alla vigilia dell’apertura del gamescom 2018 tutto andasse per il meglio, sono state pienamente confermate dai numeri che ora noi possiamo leggere, soprattutto in termini di presenze di pubblico e di espositori che in termini di qualità dei prodotti mostrati. Su una superficie di circa 200.000 metri quadrati la più importante kermesse videoludica europea si è svolta dal 21 al 25 Agosto, come sempre nella città di Colonia, richiamando appassionati, giovani e non solo, da tutte le parti del mondo.

Un primo dato soddisfacente è che dal 2009 ad oggi, nell’arco di dieci anni, si è passati da 245.000 visitatori a 500.000 con un incremento più che apprezzabile pari al 102% e lo stesso si può dire per gli stand che sono stati ben 1000, più del doppio, quindi, rispetto ai 458 della prima edizione. Per il quarto anno consecutivo l’Italia è stata tra i partecipanti più attivi con una propria corposa e qualificata delegazione per promuovere il brand Games in Italy che si sta imponendo, le cifre lo testimoniano, ormai a livello mondiale. Ciò dimostra quanto ormai questa fiera sia stata capace di creare sempre più interesse anche a livello commerciale rappresentando, infatti, una voce consolidata in questo specifico settore di mercato.

Un secondo dato altrettanto confortevole e significativo è la continuità della presenza delle maggiori software house internazionali che, dopo l’E3 di Los Angeles, vedono in questo appuntamento un’altra forte occasione per pubblicizzare, anche in modo divertente, i loro giochi di prossima uscita. Ne è una prova sicuramente il momento, diventato consueto e caratteristico dell’evento, il contest per il miglior cosplayche si svolge davanti ad un pubblico numerosissimo, trasmesso anche in streaming, presso il palco della Blizzard. Il tema di quest’anno è stato ispirato alla nuova espansione di World of Warcraft, Battle for Azeroth.

Inoltre, durante la manifestazione, si è proceduto all’assegnazione degli award premiando in base alle diverse categorie i migliori titoli, quali, ad esempio, Sekiro: Shadows Die Twice (miglior action game), Destiny 2: I Rinnegati (miglior Add-on/DLC), Divinity: Original Sin 2 – Definitive Edition (miglior RPG), FIFA 19 (miglior gioco sportivo) ed, infine, Marvel’s Spider-Man (miglior gioco PS4). Non sono mancate personalità legate al mondo degli sviluppatori come Cory Barlog a cui si deve il famoso God of War.

Per quanto riguarda la prossima edizione, l’ente organizzativo ha già comunicato che si svolgerà dal 20 al 24 Agosto.

Altre storie
L’angolo del collezionista: Assassin’s Creed Odyssey