In questo SitoWeb non troverai pubblicità! Ma solo tanta passione per i videogiochi. Supportaci e diventa Patreon💙

Lucca Comics & Games 2018: un appuntamento all’insegna dell’espressività ludica

Un'altra edizione che ha saputo associare creatività, fantasia e spettacolarità

Uno degli appuntamenti più attesi da parte degli appassionati non solo di fumetti e di animazione ma anche di cinema, serie tv e videogiochi è sicuramente Lucca Comics & Games giunto ormai alla 52° edizione. Su un’area che ha occupato in buona parte il centro storico della città, la kermesse ha fatto registrare ben 251.000 biglietti venduti con un leggero incremento rispetto all’anno precedente, decretando così, ancora una volta, il suo successo a livello europeo. Non si è trattato solo di divertimento, ma anche di un’occasione dove le varie case editrici hanno potuto annunciare l’acquisizione dei diritti per le future serie manga ed anime.

Nei cinque giorni di fiera, si sono susseguiti incontri che hanno visto la partecipazione di ospiti nazionali ed internazionali grazie ai quali si è data una risposta più che completa e soddisfacente ai diversi campi d’interesse in fatto di hobby che la manifestazione con i suoi ben distinti settori si è ormai da tempo qualificata: mi riferisco ad esempio a Leiji Matsumoto, fumettista e animatore giapponese noto per Capitan Harlock e Galaxy Express 999, a Robert Kirkman, creatore della celebre saga The Walking Dead, a Marco D’Amore, uno degli attori di Gomorra ed infine a Sibel Kekilli, attrice che ha interpretato il personaggio di Shae in Game of Thrones. In merito, poi, a quest’ultima serie televisiva, l’interno di alcuni palazzi è stato utilizzato per ricrearne le atmosfere fantasy. La stessa cosa è stata pure realizzata presso il padiglione della Warner Bros. per pubblicizzare il film Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald.

Per quanto riguarda l’area dei prodotti videoludici, una certo interesse ha avuto il suo punto focale negli eSport e nei numerosi tornei online, tra i quali quello di Destiny 2. Ma le due vere attrazioni sono state l’Animus Experience, ossia la possibilità di rivivere in prima persona, tramite la realtà virtuale, la parentesi veneziana di Ezio Auditore e l’incontro con Shinji Hashimoto, produttore esecutivo di Kingdom Hearts III, avvenuto nella splendida cornice di Villa Bottini adeguatamente allestita per l’evento anche con postazioni dove poter provare la demo.

Come da tradizione, in questo festival lucchese non sono mancati i cosplayer che hanno dato un tocco di vivacità e di fantasia con parate e gruppi musicali. Infine, molto seguite e partecipate sono state le sezioni del modellismo e del collezionismo.

Altre storie
Grandi problemi per l’azienda di Cupertino