PlayStation 5: le probabili specifiche tecniche

PlayStation 5: le probabili specifiche tecniche

Più potenza, una grafica all'ultimo grido e una line-up davvero incredibile

Una “gola profonda” tutta interna a Sony non solo ha anticipato, come ben sappiamo, la defezione ormai confermata della società giapponese all’E3 2019, ma ha rivelato anche quelle che dovrebbero essere le probabili specifiche tecniche della nuova console PlayStation 5.

Partendo dal cuore pulsante della macchina, ci si imbatte in un processore AMD APU a 7nm (6c/12t) basato su un’architettura Zen 2 e Navi con estensioni personalizzate per il Radeon Rays, tecnologia impiegata per ottenere una grafica 3D di livello superiore combinando la velocità della rasterizzazione con il ray-tracing. Èpresente un hardware dedicato per il miglioramento della qualità di elaborazione delle immagini (DLSS, TAA, MSAA, fino ad una risoluzione massima di 8k). La GPU dovrebbe avere una potenza di 22.4 Tflops, la RAM di 16 GB GDDR6 (agli sviluppatori vengono riservati ben 14 GB), mentre il sistema di raffreddamento sarebbe un Vapor Chamber.

Per quanto riguarda il lettore, si parla di un UltraHD BDXL/QL con caratteristiche BDA 3.2 (HDR 10+), invece relativamente al disco rigido, c’è un modello standard da 2TB con la possibilità, però, di averne uno più economico da 1TB. Inoltre sembra che la PlayStation 5 abbia integrato un hardware capace di riprodurre la realtà virtuale dotandosi delle relative periferiche wireless e di un nuovo headset, venduto o separatamente o in un bundle.

Numerose sono le porte: gli ingressi USB 3.1 saranno 6 in totale, di cui 3 davanti e 3 posizionati posteriormente, uno HDMI 2.1, uno Ethernet a 1Gbps, un connettore di tipo ottico ed uno AUX per l’audio e uno per la connessione Wi-Fi di tipo 802.11ax. Da ricordare poi che, primo, un solo DualShock 5 verrà incluso al lancio del prodotto, sebbene sarà possibile utilizzare comunque i precedenti DualShock 4 e, secondo, che tutti i giochi PS4 (sia in formato fisico che digitale) saranno retrocompatibili, lasciando tuttavia agli sviluppatori la libertà di aggiornarli. Tutti gli appassionati saranno altrettanto contenti nel sapere che il parco giochi iniziale della PlayStation 5 vedrà i titoli di Horizon Zero Dawn 2, di Death Stranding, di The Last of Us Part II e di Ghost of Tsushima.

Per ultimo, lo stand per la posizione verticale sarà venduto a parte.

Il design finale dell’apparecchio è tuttora work in progress.

Altre storie
PlayStation 5: le probabili specifiche tecniche
L’importanza dell’attesa nel mondo videoludico