L’angolo Indie: The Talos Principle parte 3

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora!

Supportiamo: Windows, MacOS e Android.

Per maggiori informazioni sui dati trattati consultare la privacy policy.

Eccoci, come ogni mercoledì con il nostro consueto appuntamento con l’angolo Indie, e oggi finalmente continuiamo con la nostra rubrica dedicata a The Talos Principle che ricordo essere un titolo uscito a fine 2014 e sviluppato dalla Croteam. Lo scorso episodio avevamo appena finito il  mondo del primo tempio di Elohim e abbiamo anche scoperto la presenza di ben altri due templi al di fuori del nostro, nominati con ”B” e ”C” mentre il nostro sembra essere il tempio A . Bene bando alle ciance e cominciamo!

Detto fatto e ci buttiamo a capofitto nel quarto mondo di The Talos Principle che Elohim ha costruito per noi con lo scopo di risolvere svariati enigmi. Dal cartello fuori dal livello possiamo capire che, i livelli sono di difficoltà media ( facile -verde, media-giallo e difficile-rosso) quindi, anche in questo caso dovremmo riuscire facilmente a passare questo mondo. Non facciamo in tempo ad entrare che cominciano a succedere cose molto strane, che non mi aspettavo per nulla e che quindi non sono riuscito a catturare, comunque posso benissimo spiegarvelo. Il mondo comincia a quasi a ”glitchare” apposta e improvvisamente Elohim si mette a urlare come se stesse cacciando qualche essere malvagio, e poi cito testualmente ” i dati in eccesso sono stati rimossi” questo conferma ancora di più la mia idea che, tutto il mondo di gioco sia un programma.

Sembra che anche questa volta andremo a rilento, perchè succedono cose importanti e penso proprio di dovervele spiegare! Sembra che abbiamo sbloccato un nuovo elemento per gli enegmi ovvero (come vedete in foto ) il connettore, che serve appunto per connettere il fascio di luce che vedete, con alcuni dispositivi che servono per aprire le porte, per cui abbiamo probabilmente tutto un nuovo sistema di enigmi e combinazioni, quindi prevedo che in futuro gli enigmi saranno davvero davvero molto più tosti di quanto lo siano adesso. 

altro piccolo aggiornamento dal mondo numero 4 sembra. Siamo riusciti a sbloccare un altro nuovo elemento che ci servirà in futuro per gli enigmi. Devo dire che i puzzle di quest’isola però si stanno rivelando molto molto semplici comunque nonostante l’implementazione del nuovo elemento, ma credo che questi siano semplici giusto per far capire il funzionamento del nuovo gadget. Ma parlando del nuovo elemento che abbiamo sbloccato, non ho proprio idea di cosa un cubo potrebbe fare per aiutarci, forse si potranno posizionare sopra i vari disturbatori e i nuovi connettori.

Esplorando l’isola trovo ,come nella precedente, altri ricordi da parte della ragazza , forse umana, e da quello che dice, comincio a pensare sia lei che ha progettato questo posto, perchè ci parla di come gli umani siano una specie in cui i giochi e il risolvere enigmi sia una parte fondamentale della società in cui vivono, usando come metafora un gomitolo di lana ” se dai all’uomo un gomitolo ingarbugliato, lui cercherà in tutti i modi sbrogliarlo” mi piace molto questa sorta di meta narrazione che cerca di far incuriosire il giocatore e sopratutto di farlo ragionare. 

lo so che ho rotto , ma siamo ancora alla quarta isola, e continuano a succedere cose strane. dopo l’enorme monologo del ricordo, continuo a esplorare l’isola e mi imbatto nella figura che vedete in foto, che corre verso di me e siccome avevo appena girato l’angolo, lo ammetto ha fatto l’effetto ”jumpscare”  facendomi abbastanza saltare dalla sedia, ( non li reggo proprio i jumpscare e in questo caso proprio non me lo aspettavo quindi ha avuto un doppio effetto) quando mi ricompongo e capisco che è solo una sorta di ologramma comincio a seguirlo, e noto che a tratti si blocca e aspetta che lo seguo, ma dopo aver percorso qualche metro scompare nel nulla. Devo ammettere che la cosa e strana, e non ho la minima idea di ciò che ho appena visto, che funzione ha questa sorta di ombra? magari lo scopriremo più in la nel gioco.

Torniamo nel Tempio di Elohim dopo aver facilmente completato i puzzle richiesti e sblocchiamo il nuovo elemento che ci aiuterà in futuro penso ovvero, come da immagine, una sorta di cubo. Fatto questo, ci rechiamo nel mondo numero 5 e con mia grande sorpresa appena entro vengo accolto con un tempo cupo e uggioso, quindi si il meteo cambia nel gioco bene, inoltre in questo mondo sembrano essere tutti verdi i livelli per cui dovrebbero essere abbastanza semplici, ma credo che, come nel mondo precedente, siano fatti apposta per capire il funzionamento del nuovo upgrade.

Un altro tassello della memoria di questa ricercatrice appare praticamente davanti al primo enigma, e ci dice altre cose molto interessanti, ovvero che il capire il suo corpo come oggetto materiale, quando era piccola la spaventava, ma adesso lo ha accettato, e appunto come in foto, la aiutata a capire quanto siano fragili gli esseri umani. Che abbia creato questo mondo e questi androide per cercare di correggere la fisicità umana? Sembra che più andiamo avanti nel gioco, più domande ci vengono poste, e ancora nessuna risposta, il che mi irrita e non poco ma siamo ancora circa all’inizio, diamo tempo al tempo.

Sembra che ci abbia azzeccato per quanto riguarda ai cubi, servono per alzare i connettori per non far incrociare o bloccare i flussi, ma non solo questo, possono bloccare le sentinelle meccaniche, e inoltre possono anche aprire alcune porte mediante un sistema di peso, insomma altri oggetti che probabilmente dovremmo combinare e che sicuramente, ci complicheranno la vita in futuro. Per il resto nulla questa isola è molto semplice, infatti ormai è quasi completata.

Ok ragazzi dopo aver completato la quinta isola, abbiamo gli elementi necessari per raggiungere il nuovo santuario di Elohim ovvero il santuario B , posto a sinistra del santuario A cosi, appena completato il quinto mondo mi precipito fuori dal primo santuario e sblocco il cancello B, e in ascensore Elohim ci accoglie con questa bellissima frase che beh, non può che far presagire problemi. 

Entro nel Santuario e rimango davvero senza parole, la B è un bellissimo tempio ispirato alla cultura egizia, e al centro di esso sembrano esserci due ulteriori oggetti per il completamente dei puzzle. Direi che per oggi è tutto e vi lascio con questa bellissima immagine del mausoleo in tutto il suo splendore. Insomma il titolo continua a sorprendermi e non poco. Spero che a anche a voi stia piacendo e non so se ci vedremo settimana prossima con The Talos Principle, ma sicuramente vi porterò un indie. Al prossimo mercoledì.

Commenti
Loading...