In questo SitoWeb non troverai pubblicità! Ma solo tanta passione per i videogiochi. Supportaci e diventa Patreon💙

E3 2018 : considerazioni finali sulle conferenze

Anche quest’anno L’E3 Expo è finito, molti di noi hanno passato notte insonni per vedere le conferenze, per scoprire le novità che ogni casa ha voluto presentarci, quindi alla fine com’è andata?

Premettendo che in questo articolo parleremo delle cose sicuramente più interessanti presentate e già così, c’è davvero tanto di cui parlare. Partiamo dalla conferenza EA che non è stata una grande conferenza in realtà ha presentato giochi di cui anche la data di uscita non è così lontana tipo The Crew 2 di cui è stato solo mostrato un altro trailer. Oggetto di molto interesse invece è stato Anthem il nuovo gioco Bioware che ha mostrato alcune delle sue meccaniche oltre anche a un piccolo incipit della storia, sarà sicuramente uno dei titoli di cui si parlerà molto in futuro. Piccola nota di interesse anche su Unravel 2 che è stato annunciato e reso disponibile il giorno stesso ed è stata sicuramente una

Dopo la EA abbiamo avuto la conferenza Microsoft una delle conferenza più lunghe se non la più lunga, dove sono stati presentati davvero tanti titoli, esclusive e non, sicuramente tra i più interessanti vediamo Halo 6, Gears of War 5 , Devil May Cry 5, Jump force, Metro Exodus, Forza Horizon 4 Dying light 2, Kindom Hearts 3, Sekiro: shadow die twice  e molti altri titoli tra cui anche alcuni Indie importanti come ORI and the will of the wisp e il nuovo DLC di Cuphead quindi tutto sommato è stata un ottima conferenza con tanti titoli e dal buon ritmo.

Successivamente a quella di microsoft, alle 3:30 da noi inizia la conferenza Bethesda un altra conferenza abbastanza interessante con un Fallout 76 completamente online, (ma giocabile anche singolarmente) e un brevissimo Teaser sul nuovo The Elder Scrolls e un altro teaser su la loro nuova IP ovvero Starfield di cui non si sa assolutamente niente, e un interessante The Elder Scroll: Blades nuovo titolo per tutti i dispositivi, telefoni e VR compresi.

Il giorno dopo invece abbiamo avuto conferenze davvero sottotono come quella Ubisoft e quella Square enix di cui l’unico titolo interessante è sicuramente Assassin’s Creed Odissey che è stato finalmente mostrato e sembra ben fatto, molto simile a Origins ma allo stesso tempo diverso visto l’ambientazione molto differente ovvero l’antica Grecia.

Subito dopo abbiamo avuto il Pc Gaming Show un altra conferenza che è durata oltre le 2 ore, anche qui troviamo davvero tante cose, non c’è qualcosa di più o meno interessante, sicuramente le nuove aggiunte a Warframe e sicuramente anche Stormland il nuovo titolo VR sembra accattivante, ma si sa ancora molto poco su di esso.

Sempre alle prime ore del mattino da noi, ovvero alle 3:00, c’è stata la conferenza più attesa di tutte ovvero quella Sony, che ha deluso alcuni, ma che personalmente ha soddisfatto parecchio. Sono stati presentati come detto in precedenza su altri articoli 4 titoli principali. La cosa davvero buona è che per ognuno dei giochi è stato mostrato il gameplay, di cui hanno colpito sicuramente di più The Last of Us 2 , e Ghost of Tsushima, uno per le sue funzionalità incredibile una grafica spettacolare e espressioni del viso dei personaggi davvero realistiche, l’altro invece ha mostrato delle ambientazione e delle atmosfere davvero incredibile, e anche qui, un realismo davvero impressionante. Spiderman ha fatto anche lui una figura di tutto rispetto mostrando un gameplay molto dinamico, e poi è arrivato Death Strading, che rimane tutt’ora un enorme punto di domanda. Pochi Dubbi risolti e altre tantissime domande per il nuovo titolo di Kojima, che comunque sembra di ottima fattura. Da segnalare sicuramente due annunci molto importanti ovvero Nioh 2 e Resident evil 2 remake, titoli molto importanti che ritornano in scena.

La più grande delusione è stata l’ultima conferenza, ovvero la conferenza Nintendo, che ha deciso di mostrare poco nulla, solo il nuovo Super Smash Bros è stato presentato come si deve ma è stato ”presentato troppo”, cioè oltre mezz’ora per spiegare la presenza di ogni singolo personaggi all’interno del nuovo titolo per Switch, e la conferenza è durata solo un ora. Di Pokemon Let’s Go Pikachu e Evee è stato mostrato lo stesso identico trailer già proposto, solo dopo la conferenza è stato mostrato del gameplay di gioco.

In conclusione è stato un E3 non troppo avvincente ma che come sempre, ci ha saputo regalare tante emozioni. E voi? avete aspettato le 3 di notte per alcune conferenze? Che ne pensate di questo E3?

Altre storie
Giochis
I 7 franchise di videogiochi che hanno venduto di più al mondo